Warning: include_once(/web/htdocs/www.francescosolfarolicamillocci.it/home/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-phase1.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.francescosolfarolicamillocci.it/home/wp-content/advanced-cache.php on line 22

Warning: include_once(): Failed opening '/web/htdocs/www.francescosolfarolicamillocci.it/home/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-phase1.php' for inclusion (include_path='.:/php7.3/lib/php') in /web/htdocs/www.francescosolfarolicamillocci.it/home/wp-content/advanced-cache.php on line 22
Cosa è il Sito Vetrina | FR@NX

Cosa è il Sito Vetrina

Il campo del marketing digitale si arricchisce costantemente di tecniche e terminologie per indicare un innovativo modo di fare pubblicità e business.
Gli addetti ai lavori parlano a volte di siti vetrina per indicare un diverso tipo di pagina web, che le aziende possono predisporre per migliorare la loro presenza online e l’immagine del loro brand agli occhi dei consumatori. Ma cosa si intende per sito vetrina? E come si predispone una pagina di questo genere?

Definizione di Sito Vetrina

Un sito vetrina può essere considerato una sorta di brochure digitale, un sito che ha il solo scopo di presentare l’azienda a dei possibili clienti, i suoi valori oltre che i suoi prodotti. In genere non si compone di molte pagine e non è un sito che necessita di costanti aggiornamenti; piuttosto, permette ad un marchio di sfruttare il web per trasmettere delle precise informazioni agli utenti, colpirli sotto il profilo emotivo e, perché no, renderli dei possibili acquirenti dei propri prodotti e/o servizi.

Secondo alcuni esponenti del digital marketing, i siti vetrina non rappresenterebbero un investimento proficuo per l’azienda, in quanto il loro scopo diretto non è quello di acquisire maggiori clienti e fare subito del business; secondo altri invece, il sito vetrina permetterebbe alla propria attività – grazie alle informazioni che spiegano all’utente/visitatore chi c’è dietro a determinati prodotti e/o servizi – di fare una scelta strategica per il brand stesso, il quale ha la possibilità di farsi conoscere meglio ai suoi clienti e accorciare il divario tra produttore e consumatore. Perché, occorre sì presentare dei prodotti, ma è bene conoscere meglio anche chi li vende.

Il Sito Vetrina in pratica

Come accennato, un sito vetrina non si compone di molte pagine; in genere ne sono 4 o 5 e si tratta di:

  • Homepage
  • Chi siamo
  • Prodotti e/o Servizi
  • Dove siamo
  • Contatti

A volte, a queste possono aggiungersi ulteriori sezioni, tipo quelle relative a:

  • Testimonianze
  • Foto Gallery
  • FAQ

Tramite ogni singola pagina del sito, è l’azienda stessa a “mettersi in vetrina” insieme ovviamente ai suoi prodotti: con la Homepage si cerca di catturare l’attenzione dell’utente, con la sezione Chi Siamo si può raccontare la storia e la mission del marchio e con le altre pagine (FAQ, Dove siamo, Contatti) si mettono a disposizione i modi per conoscere maggiori dettagli, raggiungere e contattare al meglio l’azienda produttrice.
Sicché, si va a creare una sorta di legame emotivo con il consumatore e, anche se in modo indiretto, si può accrescere altresì il proprio flusso di vendite.

Cosa rende il Sito Vetrina utile per un’azienda

A differenza di altre tipologie di piattaforme online, il sito vetrina dev’essere per forza di cose una pagina speculare dell’azienda. In altre parole, deve essere costruito ad-hoc e sulla base di informazioni, immagini e dati vari che siano propri del brand. Non sono ammesse copie o formattazioni standard, il tutto deve essere personalizzato sul marchio da presentare.

Così come avviene per le brochure cartacee, anche il sito vetrina deve essere creato su misura dell’azienda, trasmettendone la storia e i valori che ne guidano produzione e la politica aziendale.
Pertanto, gli aspetti che rilevano più di tutti per un sito vetrina sono la grafica (realizzata in modo da attirare subito l’attenzione dell’utente) e l’impatto emotivo (utile per renderlo più vicino ad un determinato produttore).

Inoltre, dal momento che l’accesso ad internet non avviene più esclusivamente dal PC, anche il sito vetrina deve essere realizzato secondo tecniche Responsive in modo tale da avere una navigazione sempre fluida e intuitiva su ogni tipologia di dispositivo che si utilizza.
Anche in questo caso poi, è bene applicare l’ottimizzazione SEO alle pagine e soprattutto ai testi scritti, quindi è importantissimo il lato copywriting. Queste accortezze sono funzionali a far sì che il sito vetrina, che propone la presentazione dell’azienda, appaia tra i primi risultati sui motori di ricerca e abbia maggiori possibilità di essere visitato dagli utenti che cercano una particolare tipologia di prodotto.

In conclusione

In conclusione, il sito vetrina può non avere quel potenziale che faccia aumentare immediatamente le vendite così come avviene per altre tecniche di marketing digitale, ma, inserito in una campagna pubblicitaria completa e ben fatta, indubbiamente può svolgere un ruolo importante dell’aumentare la presenza online di un’azienda.

Per mezzo di poche ma semplici pagine, il marchio può trasmettere i propri valori ai soggetti già clienti e a coloro che potrebbero diventarlo, creando una fidelizzazione verso i propri prodotti e/o servizi e distinguendosi sicuramente dagli altri marchi concorrenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *